FROM CACHE - it_header

La magia dei metaobject: gestire i contenuti e personalizzare il tuo negozio

banner.png

 

Qualche tempo fa su questo blog abbiamo pubblicato un articolo in cui abbiamo presentato alcuni suggerimenti su come sfruttare i metafield per personalizzare il proprio negozio online. Successivamente al lancio dei metafield, Shopify ha potenziato ulteriormente la "cassetta degli attrezzi" a disposizione dei commercianti, introducendo un altro strumento utile a gestire con flessibilità i dati e i contenuti di un negozio: i metaobjects.

 

I metaobjects sono "contenitori di dati" che puoi creare per memorizzare e organizzare strutture personalizzate, che possono quindi essere aggiunte alle risorse standard che sono nativamente incluse in ogni negozio Shopify. Le funzionalità di Shopify sono numerose, ma ogni negozio ha esigenze specifiche che talvolta necessitano di soluzioni diverse da quelle standard. Entrano qui in gioco strumenti come i metaobject: una soluzione che ti permette di creare nuovi "oggetti" utili a immagazzinare i tuoi contenuti nel modo versatile e conveniente, per soddisfare le esigenze uniche del tuo negozio. 

 

Se il potere dei metafield è quello di aggiungere dei campi personalizzati specifici per ogni risorsa (per esempio, per i prodotti, per le pagine, per i clienti, etc.) il super-potere dei metaobject è quello di raggruppare molti campi personalizzati in un'unica struttura che è possibile aggiornare e riutilizzare con facilità. Il metaobject è un contenitore - un "oggetto" - di campi personalizzati che permette di poterli gestire da un unico posto (invece che da ogni singola risorsa), e allo stesso tempo di poterli utilizzare per più risorse contemporaneamente, e non solo per risorse specifiche a cui sono legati i metafield.

 

Come si configurano i metaobject

Aggiungere un metaobject è un processo che si articola in cinque passaggi:

 

  1. Creare il metaobject, ovvero lo "scheletro" dell'oggetto che intendi utilizzare. In questo passaggio indicherai il nome, il tipo di dati che dovrà contenere, e il tipo di contenuti che compongono la struttura, per es. un'immagine, seguita da un titolo, seguita da un paragrafo, etc.
  2. Creare le voci del metaobject, ovvero tutte le occorrenze di contenuti specifici che riempiranno il modello creato al passo 1. Per esempio, in questo passaggio sceglierai l'immagine da utilizzare, il titolo della sezione, e aggiungerai il testo del paragrafo
  3. Creare un metafield che faccia riferimento al metaobject, ovvero stabilire in quale risorsa verrà mostrato il metaobject, per es. nelle pagine prodotto, o nelle pagine statiche, etc.
  4. Collegare le voci del metaobject alle risorse specifiche che lo dovranno utilizzare, per es, a un prodotto in particolare, a una pagina in particolare, etc.
  5. Pubblicare il metaobject sul tuo negozio online, selezionandolo come origine dinamica dei dati di una sezione del tema e dei blocchi inclusi in quella sezione

 

Il modo migliore per capire le potenzialità dei metaobject è vederli in azione, e l'obiettivo di questo articolo è proprio quello di presentare un esempio concreto di come configurare un metaobject e utilizzarlo nel proprio negozio online.

 

Un esempio di metaobject: aggiungere una sezione alla pagina prodotto per presentare il profilo di un curatore

Facciamo un esempio: una casa discografica pubblica raccolte di vari generi musicali in edizione limitata in vinile, e desidera mostrare su ogni pagina prodotto un profilo del curatore della raccolta e dell'artista che ha realizzato la copertina. I profili contengono una foto, il nome del curatore o dell'artista, una breve biografia, e un link al portfolio.

 

Queste informazioni potrebbero essere gestite tramite metafield della pagina prodotto, ma ogni voce (l'immagine, il nome, la biografia, il link) andrebbe aggiornata individualmente per ogni pagina prodotto. Questo potrebbe essere fattibile per un numero limitato di prodotti, ma sarebbe estremamente dispendioso in termini di tempo qualora si debba gestire un catalogo esteso. Inoltre il singolo metafield non è una soluzione scalabile se i profili sono utilizzati su più prodotti. La creazione di un metaobject che includa tutte queste informazioni in un unico contenitore dedicato permetterà invece di creare una struttura dati riutilizzabile e aggiornabile in qualsiasi momento, snellendo notevolmente il processo di gestione di queste informazioni.


Come indicato nel paragrafo precedente, il primo passo è quello di creare la struttura che ospiterà questi dati. Per esempio, configureremo una struttura come questa, che sarà lo scheletro del nostro oggetto "Profilo del curatore":

 

1_metaobject_definition.png

 

Il secondo passo è quello di creare le voci di questo oggetto "Profilo del curatore", ovvero i singoli profili dei curatori delle raccolte. Un profilo completo avrà questo aspetto:

 

2_curator_entry.png

 

Nel caso del nostro esempio, ipotizziamo che i curatori delle varie raccolte siano tre, per cui ripeteremo il processo tre volte e otterremo una lista di voci del metaobject come questa:

 

2_curator_entries.png

 

Il terzo passaggio è quello di creare il metafield che faccia riferimento al metaobject che abbiamo appena creato. Vogliamo che questi profili siano mostrati sulla pagina prodotto, per cui creeremo una definizione di un metafield di prodotto che faccia riferimento al metaobject in questione:

 

3_curator_metafield.png

 

Il quarto passaggio è quello di collegare le voci del metaobject alle risorse (nel nostro caso, ai prodotti) che le dovranno utilizzare. Dalla pagina di un prodotto selezioneremo quindi il profilo del curatore di quel prodotto specifico. Per esempio:

 

4_curator_selection.png

 

Infine, il quinto passaggio è quello di mostrare il profilo del curatore sulla pagina prodotto. Una sezione adatta a questo scopo potrebbe essere quella Immagine con testo, che contiene appunto un'immagine, un titolo, un paragrafo, e un link:

 

5_curator_theme.png

 

I nostri metaobject saranno disponibili per essere usati in tutto il nostro sito, e ci permetteranno di:

  • Aggiungere rapidamente un profilo del curatore a tutti i prodotti correlati a quel profilo
  • Aggiungere nuovi profili se in futuro avremo nuovi curatori
  • Aggiornare i profili esistenti, per esempio modificando la biografia, senza dover modificare ogni singola pagina

curator_product_page.png

 

Il superpotere dei metaobject: usare gli stessi contenuti anche in altre risorse!

Ma la versatilità dei metaobject non si esaurisce qui. Una volta creato l'oggetto e le sue voci, queste possono essere utilizzate anche per altre risorse semplicemente creando i relativi metafield. Questo centralizza la gestione di contenuti utilizzabili in tutto il sito, con notevole risparmio di tempo.

 

Per esempio, se volessimo creare una pagina con tutti i profili dei nostri curatori, potremmo innanzitutto creare una pagina dedicata e un modello di pagina per ospitare i profili, magari in una sezione Riga multipla.

 

Successivamente, aggiungeremo la definizione del metafield per la pagina. Dato che vogliamo mostrare più di un profilo nella stessa pagina (diversamente dalla pagina prodotto, che ne include uno solo) abiliteremo il metafield in modo che possa ricevere più voci invece di una sola:

 

3_curator_metafield_page.png

 

Passeremo poi al tema, e nel nostro nuovo modello dedicato al team dei curatori collegheremo il metaobject alla sezione riga multipla:

 

5_curator_theme_page.png

 

Salviamo il tutto… e in un solo click tutti i profili saranno pubblicati sulla pagina!

 

curator_team_page.png

 

Ipotizziamo ora che un nuovo curatore si aggiunga alla nostra squadra. Innanzitutto, creeremo il suo profilo come nuova voce del metaobject dei curatori:

 

2_curator_new_entry.png

 

Poi aggiungeremo la nuova voce appena creata al metafield della pagina:

 

4_curator_selection_page.png

 

… e questo è tutto! Infatti senza dover fare ulteriori operazioni la lista dei curatori inclusa nella nostra pagina dedicata si aggiornerà automaticamente e mostrerà il profilo del nuovo membro del team:

 

5_curator_theme_page_updated.png

 

In conclusione

I metaobject e i metafield sono strumenti potenti che ti permettono di ampliare le capacità del tuo negozio Shopify e creare un'esperienza di acquisto personalizzata e coinvolgente per i tuoi clienti. Esplorando modi creativi per sfruttare queste funzionalità potrai massimizzare il potenziale del tuo e-commerce e distinguerti in un mercato iper-competitivo. Che tu sia una piccola boutique o un grande rivenditore, incorporare metaoggetti e metafield nel tuo negozio Shopify può aiutarti a differenziare il tuo marchio, ottimizzare le tue operazioni e in definitiva aumentare le vendite!